2010/09/01

Mostra fotografica “Come se la vergogna” di Francesco Nonino

Francesco Nonino, Come se la vergogna, 2010, foto b-n, courtesy of the artist

 

È stato Francesco Nonino a realizzare le immagini della campagna di Comodamente 2010.

Ogni anno il festival affida ad un artista l’incarico di scattare le fotografie che sono utilizzate per comunicare l’evento attraverso i più svariati supporti, dai manifesti alle cartoline promozionali, ai comunicati stampa. Lo scopo è duplice. Il festival da un lato si fa produttore dei contenuti ad alto valore visivo, legati alla particolare ricerca estetica condotta dall’artista, e dall’altro Comodamente può beneficiare del potenziale comunicativo ed eversivo che solo l’arte può costruire. Sono forti e spiazzanti, dei veri punti interrogativi, le immagini che Francesco Nonino (Udine, 1960; vive e lavora a Modena) ha sviluppato con uno stile misurato, dal sapore surreale ed inquietante. Le sue foto sono infatti rebus al limite del possibile, messe in scena da un regista che sa che la leggerezza, tema conduttore del festival, è essenzialmente una condizione mentale che costa fatica ed immaginazione. È per questo che non sapremo mai il motivo per cui un cervo dorme placidamente tra le lenzuola di un letto in ferro battuto, mentre nella stanza a fianco un uomo calpesta il cuscino e qualcuno apre la porta di una soffitta. Una mostra raccoglie i nove scatti in bianco e nero del progetto Come se la vergogna in grande formato, allestiti in un’atmosfera magica presso uno dei palazzi del centro storico di Serravalle. Sono immagini provocanti, urticanti come solo Kafka e il bianco e nero rendono possibile. Sono sogni premonitori, déjà-vu che ci sottraggono i punti di riferimento e si lasciano assimilare solo rinunciando a voler capirle fino in fondo. Correda la mostra un catalogo con testi del curatore.

 

Info:
Francesco Nonino. Come se la vergogna

a cura di Daniele Capra
Ortolan Studio, Via Roma 72

Vittorio Veneto (Tv)
dal 3 al 5 settembre 2010
inaugurazione martedì 31 agosto ore 18.30
Orari: 3 settembre 18-22, il 4.5 settembre 10-12, 17-22
tel. 0438.553969

Scrivi un commento